Prima del Torcolato 2019: Il Fruttaio Tour

Anche quest’anno, il 20 gennaio, in occasione della Prima del Torcolato, torna il Fruttaio Tour, un imperdibile giro cantine in cui potrete degustare i vini proposti da ciascun produttore e molte altre leccornie. Pronti a scoprire il programma nel dettaglio? Di seguito il programma stilato da ciascuna cantina, tutte impazienti di incontrarvi nella domenica più saporita di questo freddo gennaio.

Vi ricordiamo che non sarà necessario prenotare la visita: le cantine saranno pronte ad accogliervi negli orari 10-13 e 17-19. 

Cliccate qui per il volantino dell’evento, con programma, da scaricare e portare con voi. All’interno trovate  la mappa delle cantine che vi aspettano per il Fruttaio Tour!

 

Le Colline di Vitacchio

  • Vini rossi accompagnati da un piatto di affettati
  • Torcolato abbinato a della pasticceria secca

Cantina Beato Bartolomeo: degustazione di “toresani” a cura della Accademia del Toresan

  • Torcolato DOC annata 2014
  • Cabernet Riserva DOC Bosco Grande annata 2014
  • Merlot Riserva DOC Bosco Grande annata 2014
  • Pinot Nero Superiore DOC Savardo annata 2016
  • Vespaiolo Superiore DOC Savardo annata 2017
  • Vespaiolo frizz. spago
  • Spumante Vespaiolo Brut Metodo Classico Magnum annata 2013

Cantina Maculan

  • I vini della cantina verranno abbinati al formaggio Asiago Stravecchio al Torcolato e al Panettone al Torcolato
  • Sottofondo musicale a cura del sax di Mattia Rigon

Vitacchio Emilio

La Cantina Vitacchio Emilio aprirà la degustazione con il Masiera Brut Spumante, bollicina ottenuta da un uvaggio di Vespaiola e Chardonnay.
La novita’ di quest’anno sara’ il vitigno autoctono Groppello annata 2017 che abbineremo ai salumi di nostra produzione: cotechino con i crauti oppure polenta e salame “soe bronxe”. Per concludere Torcolato e “rose del deserto” con uvetta di vespaiola appassita.

Firmino Miotti

  • Pasticcio di carne o con il radicchio
  • Fantasia di tramezzini mignon
  • Trilogia di torte: mele, mandorle e carote
    (a cura di Gastronomia Giuliana)

Io Mazzuccato

  • Ostriche a cura del ristorante Dime di Mestre abbinato al Torcolato
  • Crunch di Pizza Gourmet con fegato alla veneziana in abbinamento al Torcolato

Vigne di Roberto

  • Guancette di maiale al forno con crema di mais
  • Piatti di soppressa pancetta formaggio e polenta abbrustolita
  • Zaletti e cantucci per il torcolato.

Cà Biasi

In collaborazione con El boccon del prete e Bossa Buffona  ci delizieranno con le loro creazioni a base di formaggi, prosciutto e cips di mais marano. Il tutto in abbinata al nostro Torcolato e ai vini autoctoni, in una cornice di piena artigianalità.

Col Dovigo

  • Gnocchi di zucca conditi con burro, salvia e ricotta affumicata
  • Cotechino nostrano con purè e cren oppure spezzatino di manzo
  • Frittelle di mamma Alessandra
  • Accompagnamento con pianoforte in giornata, dj set per aperitivo serale

Transit Farm

  • Crostini caldi con baccalà mantecato, abbinati a Vespaiolo Spumante o Cion
  • Soppressa, prosciutto crudo e lardo di colonnata con pane cotto a legna e olio transit farm biologico. Vino abbinato Botacin 2013
  • Formaggi erborinati e stagionati con mostarde e miele, torta alle mandorle e Torcolato 2012

 

Prima del Torcolato 2019

La D.O.C. Breganze si prepara a celebrare la XXIV edizione della Prima del Torcolato: le cantine del Consorzio porteranno in piazza il loro vino più famoso e rappresentativo durante la grande festa che si terrà domenica 20 gennaio 2019 a Breganze.

Il Torcolato è un vino dolce che si ottiene dai grappoli di uva Vespaiola, varietà autoctona di Breganze, che vengono vendemmiati perfettamente maturi, selezionati e messi ad appassire in ambienti arieggiati (come i granai delle vecchie case contadine). Qui vengono lasciati fino al gennaio successivo quando, raggiunta un’elevata dolcezza, vengono torchiati. Dopo un lenta fermentazione il vino riposa anche per più di due anni o almeno fino al 31 dicembre dell’anno successivo alla vendemmia prima di essere imbottigliato e immesso sul mercato.
Dal 1996 i vignaioli breganzesi celebrano il Torcolato, il loro vino d’eccellenza, attraverso la pigiatura pubblica delle uve comunitarie, in programma la terza domenica di gennaio. La manifestazione, giunta quest’anno alla 24ma edizione, si svolge in parte in piazza e in parte nelle cantine. In Piazza Mazzini dalle 14.30, dopo la sfilata della magnifica Fraglia si procederà alla nomina dei nuovi fragliati e all’investitura del nuovo ambasciatore del Torcolato nel Mondo, Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse. Per tutto il giorno sarà possibile acquistare al mercatino i prodotti della pedemontana veneta e degustare allo stand il torcolato dei soci del Consorzio. La giornata terminerà con la torchiatura dei primi grappoli appassiti di uva Vespaiola della vendemmia 2018.

Il programma della giornata prevede inoltre la possibilità di visitare alcune aziende del Consorzio durante il Fruttaio Tour – Scopri come e dove nasce il Torcolato con visite guidate e degustazioni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00. Le cantine dove sarà possibile fare la visita sono: Ca’ Biasi, Cantina Beato Bartolomeo, Col Dovigo, IoMazzuccato, Le Colline di Vitacchio, Le Vigne Di Roberto, Cantina Maculan, Miotti Firmino, Vitacchio Emilio e Transit Farm.

Volantino scaricabile.

 

Programma:

Ore 9:00 Apertura della mostra mercato dei prodotti tipici della Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze a cura dell’Associazione Pedemontana Vicentina

Ore 10:00 – 13:00 Visite guidate e degustazioni nelle Cantine aderenti all’iniziativa “Fruttaio Tour®: vedi dove e come nasce il Torcolato”

Ore 14:30 – 17:00 “Brindisi in Campanile”: visite guidate alla Torre Diedo con degustazione del Torcolato ad alta quota

Ore 15:00 Sfilata dei componenti della Magnifica Fraglia del Torcolato DOC Breganze

Ore 15:15 Saluto delle autorità presenti

Ore 15:30 Nomina dei nuovi Confratelli della Magnifica Fraglia del Torcolato D.O.C. Breganze, dell’Ambasciatore del Torcolato anno 2019 Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, accompagnata da momenti di animazione

Ore 16:00 Premiazione del Concorso “Realizza l’etichetta della Prima del Torcolato Vendemmia 2018” e vendita benefica delle Bottiglie della “Prima del Torcolato” il cui ricavato verrà devoluto alle popolazioni montane vicentine e venete colpite dal maltempo di ottobre/novembre

Ore 16:30 Spremitura pubblica del “Primo” Torcolato D.O.C. Breganze Vendemmia 2018

Ore 17:00 Brindisi con il primo mosto di Torcolato 2018 e saluti di commiato

Ore 17:00 – 19:00 Visite guidate e degustazioni nelle Cantine aderenti all’iniziativa“Fruttaio Tour®: vedi dove e come nasce il Torcolato”

 

Presenterà la manifestazione Franco Ghirardello.

Prima del Torcolato. L’etichetta si veste d’arte

L’arte incontra il vino. Anche quest’anno infatti, in occasione de La Prima del Torcolato D.O.C., che si terrà a Breganze il 20 gennaio prossimo, l’Associazione Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze e la Magnifica Fraglia del Torcolato D.O.C. promuove la tredicesima edizione del concorso per creare l’etichetta della manifestazione.
Il vincitore vedrà quindi etichettare la bottiglia celebrativa della Prima del Torcolato D.O.C. Breganze vendemmia 2018 con la propria opera e ai primi tre classificati verrà assegnato un premio di riconoscimento. Il concorso è riservato ai maggiorenni e ogni artista potrà presentare un’unica opera che dovrà essere consegnata o inviata presso la sede dell’Associazione Strada del Torcolato entro e non oltre mercoledì 9 gennaio 2019. Le tecniche applicate dovranno essere tali da poter permettere la riproduzione tipografica dell’etichetta. La premiazione avverrà domenica 20 gennaio in piazza a Breganze durante la festa della spremitura del Torcolato dove tutte le opere saranno esposte al pubblico.

Scarica il regolamento qui.

Torcolato protagonista: Massimo Zanichelli presenta a Breganze il suo libro sui vini dolci

Mercoledì 21 novembre 2018 alle ore 18.30 nel “Portico Divino” della Cantina Maculan Massimo Zanichelli, noto wine writer, degustatore e documentarista, presenterà al pubblico il suo ultimo libro, il Grande libro dei vini dolci d’Italia (Giunti Editore).

Nella prima parte del libro, quella dedicata al vino bianco e alle sue diverse gradazioni di colore, trova spazio una sezione dedicata al Torcolato Breganze DOC, vino dolce ottenuto dai grappoli dell’autoctona Vespaiola, vendemmiati perfettamente maturi, selezionati e messi ad appassire in ambienti arieggiati.

“C’è un rapporto speciale che mi lega ai vini dolci. Per raccontare questo mondo sono partito dai colori, perchè nessun altra tipologia possiede uno spettro cromatico così ampio – afferma Zanichelli – Il Torcolato è nel mio cuore perché è stato uno dei primi vini dolci che ho conosciuto e amato”. Questo libro, il primo completo sull’argomento, ne racconta le tecniche, le tradizioni e i territori in un viaggio sensoriale che attraversa il Bel Paese dalle Alpi alle isole, presentando i vini secondo un’inedita suddivisione per colori e temi: dal giallo paglierino del Moscato d’Asti al dorato degli aromatici di montagna, dall’ambrato del mare al mogano del Vin Santo, dal rubino dell’Aleatico al porpora del Recioto della Valpolicella. Un percorso trasversale e appassionante scandito da mappe e fotografie, che riunisce il meglio della produzione nazionale per riscoprire tutto il fascino di un patrimonio unico e millenario. Il testo è arricchito dalle etichette di ogni vino, da più di 200 fotografie (la maggior parte delle quali scattate dall’autore) e da una cinquantina di cartine.
Durante la presentazione del volume Zanichelli guiderà i presenti in una degustazione alla cieca di quattro vini dolci da varie zone d’Italia. Seguirà un banco d’assaggio con i Torcolati di tutti i soci della D.O.C. Breganze. A seguire l’autore sarà a disposizione del pubblico per autografare le copie del libro acquistabili in loco.

Calici di Stelle 2018

Torna puntuale anche quest’anno la notte più romantica dell’estate.

Venerdì 10 agosto a Breganze l’appuntamento è con Calici di Stelle, l’evento promosso dal Movimento Turismo del Vino e dall’Associazione Città del Vino ed organizzato dalla
Strada del Torcolato e dei vini D.O.C. Breganze, il Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze ed il Comune di Breganze.

Calici di Stelle è un evento che da anni riunisce milioni di winelovers in tantissime piazze d’Italia durante la magica notte di San Lorenzo, in una serata tutta da degustare con il naso all’insù, sorseggiando un calice di vino e assaggiando le migliori specialità gastronomiche mentre si osserva il cielo alla ricerca delle più belle stelle cadenti.

La manifestazione, che si terrà in Piazza Mazzini a partire dalle 19, vedrà la partecipazione di 11 produttori del Consorzio e di numerosi ristoratori e associazioni locali, che serviranno i piatti della tradizione breganzese.

Una serata all’insegna del made in Breganze che offrirà scelte per tutti i gusti, dai vini della D.O.C. Breganze ai piatti tipici. Le Cantine porteranno in piazza una selezione delle loro etichette migliori, per far conoscere al pubblico i vini simbolo del territorio: il Vespaiolo nelle sue varianti ferma e spumante, i rossi bordolesi e il passito Torcolato. I ristoratori, dal canto loro, offriranno una varietà di ricette davvero ricca: per gli amanti della carne ci saranno il cartoccio di carne allo spiedo con polenta fritta realizzato dall’Accademia del Toresan, il carpaccio di manzo con rucola e grana del ristorante Faresin e le fettuccine al Toresan preparate dal ristorante La Cusineta. Chi preferisce il pesce potrà gustare crostini con Bacalà alla Vicentina e per i più golosi ci sarà lo gnocco fritto con crudo di Parma e speck realizzato da Osteria Bell Tower e Non Solo Pane.

In occasione di Calici di Stelle sarà inoltre possibile partecipare ad alcune visite guidate alla Torre Diedo, il campanile del paese, il secondo più alto del Veneto dopo quello di San Marco, dove
si potrà brindare toccando le stelle. La serata sarà animata da intrattenimento musicale e appuntamenti con clown e truccabimbi per i più piccoli.

Ecco le Cantine presenti per farvi assaggiare le loro selezioni:

  • Cà Biasi
  • Cantina Beato Bartolomeo da Breganze
  • Col Dovigo
  • Firmino Miotti
  • IoMazzucato
  • La Costa
  • Le Colline di Vitacchio Giampietro
  • Le Vigne di Roberto
  • Maculan
  • Transit Farm
  • Vitacchio Emilio

Il biglietto sarà acquistabile al costo di 10 euro direttamente in Piazza Mazzini la sera del 10 agosto, a partire dalle ore 18.30. Il kit darà diritto a calice, tracolla portacalice e 3 assaggi di vino della D.O.C Breganze. Nel corso della serata sarà inoltre possibile acquistare ulteriori tagliandi per le degustazioni.
In caso di maltempo la serata sarà rinviata a sabato 11 agosto.




Il programma della Vespaiolona 2018

Si avvicina l’inizio dell’estate e torna a Breganze la Vespaiolona, la notte bianca e rossa tra vigne e cantine organizzata dall’associazione Strada del Torcolato e dal Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze, venerdì 22 giugno.
Imminente l’apertura della prevendite: dalle ore 18.00 del 5 giugno sarà infatti possibile acquistare online sul sito www.vespaiolona.it i kit per partecipare all’evento. La vendita dei biglietti terminerà all’esaurimento dei 4500 posti disponibili.

Il costo di partecipazione è di 25 euro, comprensivo di trasporto in autobus, bicchiere, tracolla portabicchiere Vespaiolona 2018 Pass e sei assaggi di vino D.O.C. Breganze. Ogni utente potrà acquistare un massimo 6 kit pass. L’accesso alle cantine sarà consentito solo ai partecipanti, muniti di tracolla portabicchiere.

Saranno 13 le cantine dove si potranno degustare i vini: in ognuna di queste, oltre ai vini in degustazione, saranno proposti abbinamenti gastronomici e spettacoli d’intrattenimento. La proposta culinaria è particolarmente ricca e varia: si inizia da bis di gnocchi, tagliata di manzo al rosmarino ed arrosticini alla brace a cura della Pro Loco di Fara Vicentino da Transit Farm, si passa alla carne secca di Lusiana con il cappuccio viola della Macelleria Da Renato proposti da Bonollo Giuseppe e dai Vigneti dell’Astico nel parco dell’Unione Montana Astico. Firmino Miotti proporrà i famosi hamburger di Bamburger Vicenza, mentre in Cantina Maculan si potrà gustare dell’ottima frittura di pesce a cura del Gruppo festeggiamenti Maragnole. Da Vitacchio Emilio la Confraternita della Quaglia di Levà preparerà uno spiedo di quaglie e un piatto rustico a base di formaggi e sopressa. A Le Vigne di Roberto la Macelleria Chemello di Mason servirà tagliata di bisteccona e tartare di angus al Torcolato mentre da IoMazzucato si potrà degustare il risotto al bacalà del Ristorante Faresin. A Le Colline di Vitacchio ci sarà la tagliata di manzo al rosmarino con tortino di patate mentre in Cantina Beato Bartolomeo il cartoccio di carne con polenta, a cura dell’Accademia del Toresan. All’azienda La Costa verrà proposta un’insalata di orzo con le verdure biologiche di loro produzione e piatti misti di affettati e formaggi mentre l’azienda Ca’ Biasi proporrà un panino rustico con patate al salto. Da Col Dovigo l’imbarazzo della scelta con spiedo misto, pizza gourmet e un risotto con Suam e Torcolato. I ristoranti Bel Sit e La Cusineta proporranno maccheroni all’anitra nella centrale Piazza Mazzini dalla quale partiranno (e faranno ritorno) i bus navetta verso le diverse cantine. Tutti i piatti naturalmente saranno abbinati ai vini della D.O.C. Breganze: dall’autoctono Vespaiolo nelle sue varianti fermo e spumante, ai prestigiosi rossi bordolesi, per chiudere in dolcezza con il Torcolato.

Qui il programma completo con tutti i dettagli per l’acquisto dei kit-pass, la lista delle cantine partecipanti e le informazioni pratiche, da scaricare e tenere a portata di mano per godersi al meglio questa notte ricca di degustazioni, musica e spettacoli.

(clicca sulle foto per ingrandirle)


La notte bianca e rossa tra le cantine della DOC Breganze

Appuntamento venerdì 22 giugno 2018 per l’undicesima edizione della Vespaiolona, la notte bianca e rossa tra vigne e cantine, l’evento glamour dell’estate della DOC Breganze organizzato dall’associazione Strada del Torcolato e dal Consorzio Tutela Vini DOC Breganze. La manifestazione prende il nome dal Vespaiolo, il vino tipico della zona di Breganze e della Pedemontana Vicentina.

Nella notte più corta dell’anno 12 cantine della DOC Breganze apriranno le loro porte per ospitare le migliaia di appassionati e tutti coloro che vogliono conoscere meglio questo territorio ed i suoi prodotti tipici. In ogni cantina oltre ai vini in degustazione, saranno proposti abbinamenti gastronomici e spettacoli d’intrattenimento. Sarà a disposizione un servizio di bus navetta che dalla centrale Piazza Mazzini porterà alle diverse cantine e viceversa. Sarà bloccato il traffico privato. Il tutto all’insegna del bere consapevole. Le Cantine che partecipano a questa edizione sono: Cà Biasi di Dalla Valle Innocente, Cantina Beato Bartolomeo da Breganze, Col Dovigo, IoMazzucato, La Costa, Le Colline di Vitacchio Giampietro, Le Vigne di Roberto, Maculan, Miotti Firmino, Transit Farm e Vitacchio Emilio. Le cantine Bonollo Giuseppe e Vigneti dell’Astico vi aspettano al Parco dell’Unione Montana Astico.

Per motivi di sicurezza, la partecipazione alla Vespaiolona è a numero chiuso (4500 partecipanti al massimo) riservata ai possessori del kit-pass, composto da calice di degustazione, vademecum delle cantine aderenti e portabicchiere, che serve anche da lasciapassare per accedere alle stesse. Prevendite online (Kit Pass che garantirà calice, tasca, servizio bus e sei assaggi di vino) a partire dal 5 giugno alle 18 sul sito www.vespaiolona.it. La vendita terminerà all’esaurimento dei posti previsti.

INDICAZIONI LOGISTICHE:

Il costo di partecipazione è di 25 euro (prevendita inclusa), comprensivo di trasporto autobus, calice, tasca e sei assaggi di vino. È consentito l’acquisto online di un massimo di 6 Kit Pass a persona.

Entro 48 ore riceverete una email con il voucher di conferma che dovrete consegnare alla segreteria organizzativa al momento del ritiro dei Kit acquistati. La resa pubblica di questo documento – al fine di renderlo disponibile a più persone – comporterà l’impossibilità di ritirare i pass acquistati. 

I Kit Pass si potranno ritirare da lunedì 18 a venerdì 22 giugno nella sede del Consorzio, in Piazza Mazzini 18, Breganze (VI), negli orari 11 – 13 / 16 – 19. Venerdì 22 la segreteria sarà aperta fino alle 21. 

Non verranno serviti alcolici ai minori di 18 anni.

Per info:

Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze

Tel. 0445 300595 – Cell. 333 1938773

stradadeltorcolato@gmail.com

Elvio Forato, nuovo presidente del Consorzio Breganze DOC

 

Il direttore della Cantina Beato Bartolomeo da Breganze succede a Plinio Bonollo alla guida del Consorzio. Una scelta tecnica per ridare forza alla D.O.C.
Elvio Forato, direttore ed enologo della Cantina Sociale Beato Bartolomeo da Breganze è il nuovo presidente del Consorzio di Tutela vini D.O.C. Breganze. Succede a Plinio Bonollo, rimasto in carica per sei anni, che resta nel CdA con la carica di vicepresidente. Il Consiglio del Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze ha voluto fare una scelta più tecnica con la nomina di Forato a presidente, scegliendo una persona che conosca non solo il territorio ma anche le leggi e il sistema vino negli aspetti più specifici. Elvio Forato, nato ad Asolo nel 1962, si è diplomato nel 1982 alla scuola enologica di Conegliano. Dopo un’esperienza alla Cantina Sociale Montelliana, ha accumulato esperienza nell’Oltrepò Pavese dove ha appreso metodi e segreti della lavorazione degli spumanti sia metodo classico che charmat. Dal 2001 si sposta a Breganze dove diventa enologo della Beato Bartolomeo (680 soci, 590 ettari coltivati in totale, 70000 quintali di uva conferita). Dal 2006 ne è anche direttore generale. “Ringrazio il Consiglio del Consorzio per la fiducia che mi ha concesso e il mio predecessore Plinio Bonollo per l’ottimo lavoro svolto in questi anni – dichiara Elvio Forato – Il mio impegno per i prossimi anni è sicuramente quello di proseguire nella rivalutazione della D.O.C. Breganze, del nostro territorio e dei vini che ne nascono. Tanto è già stato fatto finora, ma dobbiamo ulteriormente rimboccarci le maniche e lavorare insieme perchè questo nostro territorio così vocato ottenga il giusto riconoscimento a livello nazionale e internazionale. Ci tengo a ricordare che la nostra è stata la prima D.O.C. del vicentino, riconosciuta fin dal 1969”. Oltre a Forato e Bonollo, il Consiglio è composto da Fausto Maculan, sempre vicepresidente, e dai consiglieri Stefano Bonollo, Fabiola Chilò, Innocente Dalla Valle, Bruno Gasparotto, Andrea Mazzucato e Andrea Sperotto.

Asparagi & Vespaiolo 2018

Saranno 21 i ristoranti dell’area bassanese coinvolti nella 38^ edizione di Asparagi & Vespaiolo, la rassegna enogastronomica dedicata alla promozione dell’Asparago Bianco di Bassano DOP e realizzata in collaborazione tra Consorzio di Tutela dei vini DOC Breganze, il Gruppo Ristoratori Bassanesi e il Consorzio per la Tutela dell’Asparago Bianco di Bassano DOP. Durante la rassegna nei vari ristoranti verranno proposte serate a tema e gustosi abbinamenti tra piatti a base di asparagi e Vespaiolo Breganze DOC. Il Vespaiolo è il vino simbolo di Breganze, unica denominazione in cui viene prodotto dall’autoctona uva Vespaiola. Lo troviamo nella versione ferma o spumantizzato, oltre che nella versione passita, il Torcolato. La rassegna, che durerà fino al 13 giugno, prevede un calendario molto denso di appuntamenti. Quattro gli eventi speciali: venerdì 6 aprile ci sarà la cena di Gala della Confraternita dell’Asparago bianco di Bassano DOP, venerdì 20 aprile la cena dapontiana nella sala Jacopo Da Ponte al Museo Civico di Bassano del Grappa. Giovedì 26 aprile sarà invece la volta del Gran Galà Asparago in Cantina, in Cantina Maculan a Breganze, mentre mercoledì 9 maggio si svolgerà il Concorso Regionale Giovani Ricette all’Hotel Ristorante Al Camin a Bassano. Otto invece le serate a tema in altrettanti ristoranti del Bassanese: il 12 aprile all’Antica Trattoria all’Alpino a Pove del Grappa; il 27 aprile al ristorante La Rosina a Marostica; il 4 maggio all’Hotel Ristorante Al Camin a Cassola; l’8 maggio Al Castello Superiore di Marostica; il 10 maggio al ristorante Villa Ca’ Sette a Bassano; il 17 maggio al ristorante Al Pioppeto a Romano D’Ezzelino; il 19 maggio al ristorante Milleluci a Rubbio e il 25 maggio a Villa Razzolini Loredan di Asolo. Inoltre, in tutti i ristoranti aderenti per tutto il periodo della rassegna verrà proposto un menù degustazione asparagi che cambierà periodicamente.

 

Ecco di seguito il programma dettagliato della rassegna enogastronomica:

EVENTI SPECIALI

  • venerdì 6 aprile Cena di Gala della Confraternita dell’Asparago bianco di Bassano DOP
  • venerdì 20 aprile Cena dapontiana nella sala Jacopo Da Ponte al Museo Civico di Bassano del Grappa
  • giovedì 26 aprile Gran Galà Asparago in Cantina, in Cantina Maculan a Breganze
  • mercoledì 9 maggio Concorso Regionale Giovani Ricette all’Hotel Ristorante Al Camin a Bassano.

CENE A TEMA

  • 12 aprile: Antica Trattoria all’Alpino, Pove del Grappa;
  • 27 aprile: La Rosina, Marostica;
  • 4 maggio: Hotel Ristorante Al Camin, Cassola;
  • 8 maggio: Castello Superiore, Marostica;
  • 10 maggio: Villa Ca’ Sette, Bassano;
  • 17 maggio: Al Pioppeto, Romano D’Ezzelino;
  • 19 maggio: Milleluci, Rubbio
  • 25 maggio: Villa Razzolini Loredan, Asolo.

Fruttaio Tour – Scopri come e dove nasce il Torcolato

Insieme alla Prima del Torcolato, il 21 gennaio a Breganze torna il Fruttaio Tour®, il giro tra le cantine della DOC Breganze per scoprire come e dove nasce il vino più celebre dell’area.

La mattina dalle 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle 17 alle 19, le cantine aderenti apriranno al pubblico con un programma di visite guidate e degustazioni, con possibilità di acquisto dei prodotti.

Ecco la lista delle cantine che quest’anno parteciperanno al Fruttaio Tour:

La mappa delle cantine da scaricare e salvare: